Loading...
Home2019-11-09T13:04:33+00:00

Manifesto

1
Gratis non è sciatto
Il nostro impegno è di offrirvi una pubblicazione con un livello altissimo di qualità anche se la rivista è e sarà sempre gratis.
2
Non ci piacciono
le cose statiche
Vogliamo bandire la noia dalle pagine di CRACK perciò ci impegniamo a farvi trovare ogni volta una rivista sempre diversa nella grafica e nei contenuti.
3
Non abbiamo padroni
Rispondiamo solo ai nostri lettori,
vogliamo essere liberi
di sperimentare, di sbagliare,
di stupire e di rompere alcuni schemi.
4
Corto è bello
“Se si può dire in quindici parole
invece che in venti o trenta,
allora dillo in quindici parole.”
John Garder dixit… in diciotto parole.
5
Accettiamo aiuto
Se ci volete aiutare
a stampare sempre più copie della rivista
potete contribuire  associandovi a CRACK.
Loading...

3 days ago

Crack Rivista

Alberto Milazzo ha scritto per SEM Società Editrice Milanese il romanzo “La morale del centrino” che CRACK rivista aveva presentato a Torino qualche tempo fa alla Libreria NORA Book & Coffee.
Il romanzo è diventato una drammaturgia che a sua volta è diventata uno spettacolo teatrale (“Aspettando Manon”) con Giuseppe Lanino in scena fino a stasera al Teatro Erba Torino
E ieri sera un Crakkato (Giorgio Ghibaudo) e Denise Cappadonia (del Comitato di Lettura di CRACK) ne hanno approfittato per andare dietro le quinte a portare ad Alberto la sua copia cartacea dello speciale di CRACK nato in collaborazione con Play with Food - La scena del cibo e Torino Fringe Festival, per il quale Alberto ha scritto un monologo assai intrigante.
Tutta questa spiegazione pare molto intricata ma è per dirvi che “Manon” vi aspetta ancora stasera al teatro Erba per la sua ultima replica torinese
... See MoreSee Less

View on Facebook

4 days ago

Crack Rivista

Che il Numero speciale di CRACK in collaborazione con Play with Food - La scena del cibo, con racconti e monologhi a tema CIBO è uscito, già lo sapete.
Che il Torino Fringe Festival avrebbe indetto una call alla ricerca di compagnie teatrali e attori che metteranno in scena i due monologhi vincitori (di Alberto Milazzo e Iwan Paolini), già l'avevamo preannunciato...

Ed ora la call è pronta!!! Ed è rivolta a Compagnie/Artisti under 35

Chi si aggiudicherà la messa in scena per l'edizione del Fringe del 2021?
Per ora gustatevi i racconti e i monologhi qui
www.crackrivista.it/wp-content/uploads/2020/09/Speciale-PWF-00.pdf

www.tofringe.it/partecipa/
... See MoreSee Less

View on Facebook

L'avventura del Numero Speciale di CRACK Rivista in joint venture con Play with Food - La scena del cibo e Torino Fringe Festival è cominciata qui ieri sera, all'Osteria Rabezzana, per la conferenza stampa dell'edizione 2020 del Festival Play with Food.
Un grazie enorme a Davide Barbato

Fotografie di Andrea Ciardo
... See MoreSee Less

View on Facebook

2 weeks ago

Crack Rivista

Ringraziamo D Editore per aver voluto accogliere in questa antologia con un tema così importante, anche le opere vincitrici del concorso TRY WALKIN' IN MY SHOES che la nostra rivista ha indetto insieme ad Arcigay Torino "Ottavio Mai".
Un tema urgente già allora, ora più che mai, in attesa di una legge giusta quanto da tempo ostacolataDue giorni fa, ormai è noto, è stata uccisa Maria Paola Gaglione. È stato un omicidio bitransfobico, figlio di una cultura patriarcale.

Sulla vicenda è stato già detto tutto. Noi, come casa editrice, ci siamo sentiti di fare una riflessione sulla questione, essendo per noi una questione importante.

L'uccisione di Maria Paola Gaglione non è un evento casuale, figlio di una lite o un dissidio familiare. È un omicidio che nasce in un contesto culturale ben definito, in cui l'odio (o, nelle migliori delle ipotesi, la diffidenza) per le persone non etero o che non si identificano con il genere di nascita, si intreccia con una violenza sistemica verso le donne.

In Italia, per ovviare a questo, si sta discutendo da ormai molti mesi una legge che assegna un'aggravante ai crimini nati per queste forme di odio, la famigerata Legge Zan.

Circa un anno e mezzo fa, assieme a Giorgio Ghibaudo e Gianluca Polastri, con la collaborazione di Arcigay Torino "Ottavio Mai" e Crack Rivista, abbiamo iniziato a lavorare a un libro, una raccolta di storie e immagini, che hanno cercato di raccontare in prima persona quest'odio.

Questo libro, che abbiamo intitolato QUEERFOBIA uscirà a novembre. Una buona parte del ricavato andrà a finanziare un progetto di cui vi parleremo più avanti.

Crediamo che sia importante come operatori culturali prendere posizione forte, impegnarsi, mostrarsi, dare voce, raccontare queste storie.

Queste storie sono le storie che i "Ciro Migliore" di tutta Italia vivono ogni giorno.
... See MoreSee Less

View on Facebook

Mariani è il verniciatore, Papa Ka il suo giovane aiutante. Ognuno ha il suo ruolo....
https://www.intersezionale.com/2020/09/25/tuca-tuca/

@CrackRivista

“Ma perchè siamo ancora fascisti?” @BBEditore è il nuovo saggio di @FrancescoFili15 che, intervistato da @fimminachelegge, spiega: “Spero finiremo di parlare prestissimo di fascismo come di un pericolo presente e concreto"
Qui l'intervista
https://www.lucialibri.it/2020/09/24/filippi-fascisti-inconsapevoli/

@seastar1414

Load More...